sabato 15 settembre 2018

La chiesa delle scimmie. Un mistero risolto?

Con questo articolo gli autori, incrociando i dati attinti alle fonti storiche con i racconti fantastici degli anziani del luogo, cercano di risolvere un piccolo enigma. Come spesso accade, però, trovata la risposta a una domanda, subito un altro quesito si affaccia alla mente, a stimolare la nostra curiosità.
E’ proprio questo il bello della ricerca storica! Buona lettura.


Vai all'articolo: La chiesa delle scimmie. Un mistero risolto?



sabato 1 settembre 2018

Gli utensili del paleolitico. Breve guida per il riconoscimento.

Con questa breve guida, Paolo Faraoni ci guida alla comprensione dei primi utensili utilizzati dall’uomo per soddisfare le esigenze basilari della vita quotidiana, mostrandoci altresì come questi si sono evoluti durante il Paleolitico.

Una carrellata di belle immagini che ci stimolano a capire e ad approfondire il lungo percorso che ci ha portato ad essere quello che siamo oggi.   

Vai all'articolo: Gli utensili del paleolitico. Breve guida per il riconoscimento



giovedì 16 agosto 2018

L'avvocato in prigione di R. Savelli e E. Luchetti

Grazie al nuovo lavoro di Renzo Savelli ed Edmondo Luchetti e alla vicenda, umana e giudiziaria, che ci raccontano, abbiamo la possibilità di tornare indietro nel tempo di circa un secolo e mezzo, gustando e vivendo in presa diretta la storia di Giuseppe Collesi che ha come teatro la cittadina di Apecchio nei primi anni dopo l'unità d'Italia.
Uno spaccato di vita familiare e di paese ricostruito dai due autori con grande competenza e solide basi documentali.


Vai alla recensione del libro: L'avvocato in prigione di R. Savelli e E. Luchetti


martedì 3 luglio 2018

Bibliografia pubblicazioni di storia locale e aspetti naturalistici vari

Per tutti coloro che fossero interessati ad approfondire la storia e gli aspetti naturalistici delle vallate comprese fra i monti Nerone, Petrano e Catria e dei territori limitrofi, informiamo di aver aggiunto alla già ricca bibliografia a disposizione nel blog, quattro nuovi titoli, tre dei quali pubblicati nel 2018.

Questi i titoli aggiunti:
-         Barbadoro Franco, Le radici del Monte Catria. Storie di uomini piante e fiori, 2018
-         Barbadoro Favide e Barbadoro Franco, A Fonte Avellana e sul Catria, 2008
-         Falcioni Anna, Conti e duchi di Urbino. Un epistolario inedito (Secc.XV-XVII), 2018
-         Faraoni Paolo, Don Mariano Mariotti (1813-1876). Prete naturalista, geologo e paleontologo, 2018

Questo ci rende felici, perché dimostra la ricchezza, da molti punti di vista, di questi luoghi e l’interesse crescente di appassionati, studiosi e ricercatori.

 Vai alla Bibliografia pubblicazioni di storia locale e aspetti naturalistici



sabato 30 giugno 2018

Don Mariano Mariotti (1813-1876), prete naturalista, geologo e paleontologo.

Il lavoro recentemente pubblicato da Paolo Faraoni ci racconta della grande passione di Don Mariano Mariotti e del valore scientifico delle sue ricerche, apprezzate e utilizzate da alcuni fra i maggiori studiosi del tempo. Il libro di Paolo Faraoni è inoltre corredato da un notevole apparato iconografico che aiuta e incuriosisce il lettore.


Vai alla recensione: Don Mariano Mariotti (1813-1876), prete naturalista, geologo e paleontologo.




domenica 24 giugno 2018

Gasteropodi, echinidi e ... predatori

Un nuovo, stimolante articolo di Paolo Faraoni, corredato da splendide fotografie, che ci illustra una particolare classe di fossili proveniente dal nostro territorio.

Vai all'articolo:Gasteropod, echinidi e ... predatori


domenica 20 maggio 2018

Le radici del Monte Catria storie di fiori piante e uomini di Franco Barbadoro

E’ di recentissima pubblicazione il libro di Franco Barbadoro intitolato “Le radici del Monte Catria storie di fiori piante e uomini”. Un lavoro veramente bello, che è una godibile miniera di notizie, storie, curiosità e suggestioni, che non può mancare nella biblioteca di coloro che amano questi territori e ne vogliono conoscere le radici più profonde.

Vai alla recensione di: Le radici del Monte Catria storie di fiori piante e uomini di Franco Barbadoro





sabato 12 maggio 2018

Lo scavo nell'atrio del Palazzo Comunale di Cagli. La necropoli altomedievale.

Il nuovo contributo dell’archeologa Agata Aguzzi e della professoressa dell’Università di Urbino Anna Lia Ermeti, che ringraziamo per l’autorizzazione alla pubblicazione, ci anticipa in modo sintetico il risultato degli scavi effettuati qualche anno fa nell’atrio del palazzo comunale di Cagli. Questi hanno rivelato la presenza di una necropoli altomedievale di grande interesse, probabilmente risalente alla metà del VII secolo. Un’altra tessera che si aggiunge al grande mosaico della storia di questi luoghi!

Vai all'articolo: Lo scavo nell'atrio del Palazzo Comunale di Cagli. La necropoli altomedievale.



venerdì 4 maggio 2018

Il fossile enigmatico di Secchiano (Pu)

In questo nuovo articolo Paolo Faraoni ci stupisce parlandoci del Paleodictyon nodosum, un fossile strano e “misterioso” rinvenuto nei pressi di Fosto (Pu). Molti sono gli studiosi che hanno cercato di capire l’origine di questo fossile, ma senza risultati certi e, forse, ci racconta ancora l’autore, qualcosa di simile all’animale artefice di questa struttura fossilizzata, vive ancora nei fondali dell’oceano Atlantico.
In fin dei conti, non possiamo escludere di trovarci di fronte a un “fossile vivente”!     

Vai all'articolo: Il fossile enigmatico di Secchiano



sabato 21 aprile 2018

Il sepolcreto di Pigno (Cagli -Pu)

Siamo veramente orgogliosi di poter ospitare nel blog un contributo dell’archeologa Agata Aguzzi e della professoressa Anna Lia Ermeti dell’Università di Urbino con il quale ci danno una sintetica anticipazione di quanto è emerso negli scavi del sepolcreto rinvenuto a Pigno, una frazione del Comune di Cagli, qualche anno fa, in attesa di poter leggere lo studio nella sua interezza quando prossimamente verrà pubblicato.

Un sincero ringraziamento da parte dei curatori del blog per l’autorizzazione alla pubblicazione concessa dalle autrici.


Vai all'articolo: Il sepolcreto di Pigno (Cagli -Pu)



domenica 18 marzo 2018

Don Ubaldo Bartoccioni (1882-1970), ultimo parroco di San Vitale (Cagli), prete modernista in esilio.

L’incredibile storia, fino ad oggi sconosciuta, di Don Ubaldo Bartoccioni, “esiliato” nella piccola parrocchia di San Vitale per le sue idee “moderniste”. Grazie alla curiosità ed alle ricerche fatte con grande passione da Paolo Faraoni, abbiamo ora la possibilità di riscoprire ed apprezzare il pensiero, estremamente moderno, di questo prete, morto tragicamente nel 1970 durante una rapina finita male.
Come scrive Paolo Faraoni nella mail con la quale ci ha inviato la sua ricerca: “Basta un solo lettore che avrà il desiderio di conoscere un po’ di più di questo prete e andrà già bene”.
Noi ci auguriamo, e siamo sicuri, che i lettori saranno molti!



Vai all'articolo: Don Ubaldo Bartoccioni (1882-1970), ultimo parroco di San Vitale (Cagli), prete modernista in esilio.



sabato 27 gennaio 2018

ISATIS Una storia di libertà

  I lettori appassionati di romanzi storici da qualche giorno hanno la possibilità di leggerne uno fresco fresco di stampa, “ISATIS Una storia di libertà” scritto da Gabriele Presciutti il quale, dopo tre libri di storia locale pubblicati insieme con Giuseppe Dromedari e Maurizio Presciutti, si è cimentato con la narrativa. Questo romanzo, però, nel mare della fiction storica, ha una particolarità unica che è quella di essere interamente ambientato nelle valli del Monte Nerone, tra l’abbazia benedettina di San Pietro in Massa, Callis (Cagli), il castello di Naro e Pratalonga (Pietralunga). 
  Abbiamo così la possibilità di tuffarci in una appassionante storia che ha inizio nel novembre 1286 e che segnerà in modo indelebile le vite dei protagonisti.
   Buona lettura!

Vai alla recensione di: ISATIS Una storia di libertà


domenica 14 gennaio 2018

Secchiano, autunno 1943: il destino di Charlotte

Questa nota di Paolo Faraoni ci ricorda il gesto di grande generosità avvenuto a Secchiano nell’autunno del 1943, quando la famiglia di Virgili Virgilio, incurante dei pericoli, nascose e aiutò la famiglia di Charlotte Fullembaum, profughi polacchi di origine ebrea, salvandola da un tragico destino.


Vai all'articolo: Secchiano, autunno 1943: il destino di Charlotte



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...